Piano scuola estate: adesione volontaria, circolare MIUR, fondi, scadenze

#lascuoladestate

Nonostante i due anni faticosi segnati dall'emergenza sanitaria e dalla DAD, per l'estate 2021 il mondo della scuola è in campo con un impegno supplementare: #lascuoladestate

Il MIUR ha lanciato, infatti, il Piano Scuola Estate, chiedendo alle scuole di attivarsi per consentire a studentesse e studenti di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti durante i mesi estivi. Il progetto prevede laboratori per il potenziamento delle competenze disciplinari (ad esempio Italiano, Matematica, Lingua inglese), attività educative incentrate su musica, arte, sport, digitale e, infine, percorsi sulla legalità e sulla sostenibilità che guardano all’Agenda 2030.

Ogni istituto programmerà le attività all’interno degli organi collegiali e informerà le famiglie.

Per insegnanti e studenti l’adesione è volontaria con retribuzione straordinaria ed è favorito il coinvolgimento di realtà territoriali del terzo settore e di figure educative ulteriori al personale docente. Le attività stesse potranno svolgersi dentro la scuola oppure in spazi come teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi.

Non mancano le scetticità dati i tempi stretti di attuazione e la situazione della scuola, dove il personale ha sempre garantito le lezioni adattandosi a continui cambi di modalità e a spazi e risorse su cui pesano anni di scarsi investimenti. Preoccupa anche la situazione degli studenti, affaticati da mesi nei quali la situazione ha compromesso il raggiungmento degli obiettivi consueti ma, al tempo stesso, nei quali secondo gli esperti lo stress emotivo si è fortemente acuito. 

 

La circolare del MIUR: fondi, circolare 643 del 27/04/2021 e scadenze
Per le scuole sono disponibili anche le slide di sintesi sul Piano Scuola Estate e un sito web del MIUR, con aggiornamenti e dettagli su fondi disponibili e come richiederli 
Per istituti comprensivi e scuole superiori il MIUR ha stanziato le seguenti risorse finanziare:
  • 151 milioni direttamente – senza richiesta – alle istituzioni scolastiche (in base alla popolazione studentesca), più o meno 18 mila euro a scuola
  • 320 milioni di PON finalizzati al recupero delle povertà educative; domande entro le ore 15 il 21 maggio: quali progetti ammessi?
  • 40 milioni dalla legge 440 che il Ministero attribuirà alle scuole che aderiranno a un avviso emanato dal Ministero
Il cronoprogramma è serrato:
#lascuoladestate, le date da non perdere: fondi da richiedere entro il 21 maggio e da giugno scuole aperte in tre fasi
 
Recupero e rinforzo a giugno e settembre, centri estivi a luglio e agosto 

Le attività del Piano si articoleranno in tre fasi:

  • Fase I, potenziamento degli apprendimenti (a giugno): sarà dedicata al rinforzo e al potenziamento degli apprendimenti attraverso attività laboratoriali, scuola all’aperto, studio di gruppo, da effettuare anche sul territorio, con collaborazioni esterne o con il terzo settore.
  • Fase II, recupero della socialità (luglio e agosto): proseguiranno le attività di potenziamento degli apprendimenti che saranno affiancate più intensamente da attività di aggregazione e socializzazione in modalità Campus (con attività legate a Computing, Arte, Musica, vita Pubblica, Sport). Ci saranno moduli e laboratori di educazione motoria e gioco didattico, canto, musica, arte, scrittura creativa, educazione alla cittadinanza, debate, educazione alla sostenibilità, educazione all’imprenditorialità, potenziamento della lingua italiana e della scrittura, potenziamento delle competenze scientifiche e digitali (coding, media education, robotica). Le attività potranno svolgersi in spazi aperti delle scuole e del territorio, teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi, con il coinvolgimento del terzo settore, di educatori ed esperti esterni.
  • Fase III, Accoglienza (settembre, fino all’avvio delle lezioni): connessa con le precedenti, sarà di vero e proprio avvio del prossimo anno scolastico. Proseguiranno le attività di potenziamento delle competenze e di accompagnamento di studentesse e studenti al nuovo inizio.